7 marzo 2012

 

Violet Pietrantonio

 

La storia di Coraline:
immagini dal mondo interno dei bambini

 

Si propone la visione del film “Coraline e la porta magica” (di Henry Selick, basato sul racconto scritto da Neil Gaiman) come un piccolo compendio di psicoanalisi infantile, in cui possiamo trovare una sorprendente rappresentazione del mondo interno del bambino e del suo funzionamento, così come è stato descritto e concettualizzato da alcuni tra i più importanti psicoanalisti infantili dal 1950 a oggi.

Seguendo l'avventura di Coraline potremo entrare in contatto e raffiguraci un viaggio psichico che ogni bambino deve compiere tante volte per poter instaurare e consolidare dentro di sè quelle capacità di relazione ed elaborazione dell'esperienza emotiva, che sono le basi per poter diventare una persona capace di stare in contatto creativo con sè stessa e con l'altro.
Coraline sembra mostrarci in modo straordinario il coraggio, la forza, le paure, i fantasmi e le angosce che popolano la mente infantile: condividere la visione di questo film spero possa aiutarci a compiere qualche passo di avvicinamento e comprensione del bambino, bambino che continua a vivere anche dentro di noi...

 


Violet Pietrantonio, pedagogista, psicologa, psicoterapeuta, specializzata in psicologia clinica, candidata della Società Psicoanalitica Italiana (componente dell’International Psychoanalytical Association).
Ha frequentato il corso di Infant Observation Modello Tavistock.
Dal 1999 lavora a Bologna in libera professione, come psicoterapeuta, con bambini, adolescenti, genitori e adulti.
Tra le pubblicazioni più recenti: "Forzantica", Quaderni di Psicoterapia Infantile, n.61, 2010.